il sito dei geologi italiani

 

     

 

Archivio fotografico pagina 2
tornielli1.jpg (32795 byte)

tornielli2.jpg (35664 byte)

tornielli4.jpg (79328 byte)
Le foto allegate si riferiscono tutte allo stesso evento e alla stessa zona
in particolare:
tipo di dissesto: importante evento piovoso con erosione torrentizia e fenomeni di debris flow hanno causato: cedimento del ciglio stradale, rimozione del sottofondo stradale, alluvionamento di una zona adibita a parcheggio
litotipi interessati: basamento cristallino (micascisti, paragneiss) nell'area di cedimento di versante e tonaliti come litotipo predominante nel materiale alluvionale
Localitą: Val Borzago, comune di Pelugo e limitrofi, Provincia Autonoma di Trento
data della foto: ottobre 1999 (successive al fenomeno del 20 settembre 1999)
eventuali commenti: l'area e' scarsamente abitata (casette estive) e adiacente a zone di alta montagna (con vedrette e ghiacciaio, M. Carč Alto del Massiccio dell'Adamello); le strade interessate non sono di intenso traffico; l'auto rossa coinvolta era in sosta al parcheggio alla base del sentiero per il Rifugio Carč Alto e per fortuna non era la mia.
autori delle foto: Veronica Tornielli e Gianluca Tommasi
ariviello2.jpg (33109 byte) Litotipi: Flysch Galestrino (Unitą del Bacino di Lagonegro, Cretaceo inf.);
Localitą:  San Fele - (PZ) - Basilicata;
Data evento: 1994
Autore: Antonio Riviello

COMUNE DI MARSALA
Sicilia - Italia
VORAGINE CALCARENITICA
Localitą: Timpone dell'Oro (Dicembre 1996)
Geologia: Calcarenite di Marsala (calcarenite a grana uniforme, fine e media, da friabile a ben cementata), di colore giallo paglierino, spessore variabile da 30 a 50 mt.
Geomorfologia: l'area č interessata diffusamente da cave in galleria (utilizzate nel passato per l'estrazione di "tufi", per utilizzo in edilizia)
Dissesto: Collassamento superficie
Causa: Cedimento dei piloni sottostanti
Autore: Michele Meo
lmorgoni.jpg (30600 byte) 1978 a Mogliano in prov di Macerata, Marche.
L'immagine é senza dubbio inquietante l'albero che sta sopra il prisma di terreno stabile faceva parte di uno dei filari che si vedono in basso;
il terreno interessato č una alternanza argilloso-sabbiosa "arenaceo-pelitica" del Plio-pleistocene marchigiano.
Autore: Luigi Morgoni
PFassi1.jpg (37505 byte) Frana a scorrimento rotazionale
Form. di Murazzano (Sabbia giallastra in strati da 10 a 50 cm; arenarie in
piccoli strati alternate ritmicamente con marne grigio cenere o giallognole
Localitą Fascinea - Murazzano - CN - Piemonte - 1994
dissesto avvenuto in seguito all'evento alluvionale del 4-6 NOVEMBRE 1994
In mezzo al corpo di frana si possono scorgere i resti di un'abitazione distrutta
Autore: Paolo Fassi
PFassi2.jpg (21247 byte) Danni provocati all'abitazione posta in mezzo al corpo di frana visibile
in PFassi1.jpg
Form. di Murazzano (Sabbia giallastra in strati da 10 a 50 cm; arenarie in
piccoli strati alternate ritmicamente con marne grigio cenere o giallognole
Localitą Fascinea - Murazzano - CN - Piemonte 1994
dissesto avvenuto in seguito all'evento alluvionale del 4-6 NOVEMBRE 1994
Autore: Paolo Fassi
PFassi3.jpg (15814 byte) Frana complessa - colata di terra
Arenarie di Ostia - Complesso caotico argilloso
Loc. Case Pennetta (Ghiare di Berceto - PR - Emilia Romagna)
Giugno 1998
Autore: Paolo Fassi

 

       
www.geologi.it bar-2
bar-3

Per domande o commenti su questo sito Web